Logo del Parco
Condividi
Home » Visita » Prodotti tipici » Prodotti tipici / Ricette

Erbaluce di Caluso passito o Caluso passito

Definizione
Con le uve di Erbaluce sottoposte ad un periodo di appassimento si ottiene l'Erbaluce di Caluso passito o Caluso passito, vino di lusso avente le seguenti caratteristiche:

Vitigno Erbaluce Colore dal giallo oro all'ambrato scuro Limpidezza brillante Profumo etereo, delicato, caratteristico Sapore dolce, delicato, armonico, pieno, vellutato Servire a 16-20 °C. Come aperitivo, servire fresco di cantina sugli 8-10° Gradazione alcolica minima 13,5 gradi Invecchiamento minimo 4 anni a decorrere dal 1 novembre successivo alla vendemmia Abbinamenti Perfetto per i dolci, soprattutto torte farcite e zabaglione e paste secche

Il Caluso passito si ottiene vinificando le uve Erbaluce, con eventuali aggiunte di Bonarda locale (massimo 5%), dopo un appassimento protratto fino al primo febbraio successivo alla vendemmia. E' il risultato della vinificazione di grappoli sani accuratamente scelti e sottoposti ad un appassimento naturale, sia appendendoli singolarmente, sia ponendoli su graticci al fine di favorire l’evaporazione dell’acqua presente nell’acino e la conseguente concentrazione degli zuccheri. Il Caluso passito deve essere invecchiato almeno 4 anni, 5 anni per la menzione "Riserva". Per una migliore degustazione il bicchiere in cui servire il passito deve essere di vetro liscio e sottile, di fine cristallo, preferibilmente a calice o panciuto.

  • Zona di produzione: Il Caluso passito è prodotto con uve coltivate in una ristretta zona viticola, fra Canavese, biellese e vercellese. Fra i Comuni del Parco del Po Torinese vi sono Mazzè e Villareggia.

  • La storia: L'origine di questo vino si trova nella notte dei tempi. In origine lo si classificava tra i vini liquorosi e da dessert, oggi si tende ad accompagnarlo anche ai cibi salati e ai formaggi.
    Nel 1855 ottenne la medaglia d'oro all'esposizione di Parigi, venne premiato nel 1887 all'esposizione vaticana e in molte altre mostre internazionali.

  • Tutela legislativa: L'Erbaluce di Caluso passito è un vino a Denominazione di Origine Controllata.

Bottiglie di Passito di Caluso
Bottiglie di Passito di Caluso
(foto di: Andrea Miola)
 
 Filari di Canavese Bianco
Filari di Canavese Bianco
(foto di: Andrea Miola)
 
 Bottiglie di Passito di Caluso
Bottiglie di Passito di Caluso
(foto di: Andrea Miola)
 
piemonteparchiParchi da vivereProgetti PSR
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione
Logo del Parco
© 2022 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese
Piazza Giovanni XXIII, 6 - 15048 Valenza (AL)
Tel. 011/4321011
E-mail: parcopopiemontese@pec.it - Posta certificata: parcopopiemontese@pec.it
Cod. fisc. 95000120063
PagoPA