Logo del Parco
Condividi
Home » Visita » Prodotti tipici » Prodotti tipici / Ricette

Asparago di Valmacca

Sia nella piana casalese che nell'area lungo il Po tra Moncestino e Gabiano viene coltivato l'asparago, specie perenne le cui parti commestibili sono i germogli che si sviluppano dalle "zampe" (rizomi sotterranei). Il territorio tradizionale per questo ortaggio è Valmacca, con la varietà Argenteuil Valmorin France importata dalla Francia nel 1920.

Di colore rosa tenue e verde nella parte terminale, alto circa 22 cm al momento della vendita, si caratterizza per gusto intenso e resistenza alla cottura, peculiarità che dipendono dall'ambiente, dal tipo di suolo, dalla tecnica di coltura.
Tagliati perpendicolarmente all'asse longitudinale gli asparagi sono uniti in mazzetti di circa 1 kg l'uno, legati con rametti di salice. Quando non sono venduti in giornata, gli asparagi vengono messi in vasche apposite, immersi in poca acqua. La loro commercializzazione è in prevalenza locale, presso il mercato di Valmacca.


Asparago di Valmacca
Asparago di Valmacca
(foto di: Archivio Aree Protette Po vercellese-alessandrino)
 
piemonteparchiParchi da vivere
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione
Logo del Parco
© 2022 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese
Piazza Giovanni XXIII, 6 - 15048 Valenza (AL)
Tel. 011/4321011
E-mail: parcopopiemontese@pec.it - Posta certificata: parcopopiemontese@pec.it
Cod. fisc. 95000120063
PagoPA