Logo del Parco
Condividi
Home » Ente » Pianificazione

Foresta condivisa

La "Foresta condivisa del Po piemontese" è uno degli obiettivi di un percorso iniziato trent'anni fa e ancora in divenire, che consiste nella messa a dimora di migliaia di alberi e arbusti locali e nella riqualificazione ambientale di centinaia di ettari di terreni, in gran parte pubblici. Tutto ciò grazie all'impegno degli Enti di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino e delle Aree protette del Po torinese che, unendo le proprie esperienze, hanno composto, a partire dal 1° gennaio 2021, il Parco naturale del Po piemontese, asse portante delle Aree protette del Po piemontese, un corridoio ecologico che si estende per circa 200 km, da Casalgrasso fino ai confini con la Lombardia (confluenza Po-Scrivia) e che interessa il territorio di 53 comuni in 4 province. 

Questa foresta è stata definita "condivisa" proprio perché tutti possono contribuire a costruirla, diventandone partner, a partire dalle Istituzioni sino al semplice cittadino, dalle aziende agricole, alle imprese private, alle associazioni.

Ha il principale obiettivo di ricostruire l'ambiente naturale per ridurre le emissioni di gas a effetto serra.

Con il programma "Foresta condivisa del Po piemontese" si attua dunque la riqualificazione ambientale della fascia fluviale del Po e delle aree circostanti attraverso la creazione di aree verdi periurbane, boschi naturaliformi, piantagioni potenzialmente permanenti di arboricoltura da legno a ciclo medio-lungo, prati stabili e sistemi di praterie con alberi, siepi campestri, boschetti e zone umide di vario genere, e cioè di un vasto sistema di aree naturali e seminaturali connesse spazialmente tra loro e localizzati in luoghi strategici per la fruizione.

La "Foresta condivisa del Po piemontese" punta tra l'altro a "Ricucire il Paesaggio", paesaggio definito come una delle peculiarità del progetto Vento, dorsale ciclopedonale tra Venezia e Torino, inserita fra le ciclovie di interesse nazionale. 

  • Per scaricare il Pieghevole e le quattro Cartografie della Foresta Condivisa, cliccare qui.
  • Per contribuire alla Foresta Condivisa, effettuando una donazione (minimo 20 €), seguire le istruzioni indicate su questa pagina, ricordando di inserire, come prime parole nella causale: Foresta condivisa.
Riserva naturale del Bosco del Vaj
Riserva naturale del Bosco del Vaj
(foto di: Archivio SAND s.r.l.)
piemonteparchiParchi da vivereProgetti PSR
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione
Logo del Parco
© 2022 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese
Piazza Giovanni XXIII, 6 - 15048 Valenza (AL)
Tel. 011/4321011
E-mail: parcopopiemontese@pec.it - Posta certificata: parcopopiemontese@pec.it
Cod. fisc. 95000120063
PagoPA